Brandon & Eliza

 

Era l’anno 1990. Brandon Lee aveva da poco compiuto 25 anni. stava ancora lottando con l’ombra di suo padre e cercando di dimostrare a tutti che lui era più che una semplice estensione di Bruce.

Una volta,in risposta alla domanda se avrebbe mai voluto sposarsi,lui rispose al giornalista:”guardati intorno. chi vorrebbe mai prendere questo disordine?”riferendosi al disordine in casa sua.

Diceva che ogni ragazza che aveva incontrato voleva solo cambiarlo e lui non voleva che nessuno controllasse o limitasse la sua libertà. Brandon sentiva che non avrebbe mai potuto trovare qualcuno con cui sistemarsi,diceva che lui era padrone di se stesso e che semplicemente non c’era una ragazza che amasse tanta libertà in un uomo. Dichiarava anche che voleva che una donna lo bilanciasse e concludeva che forse era destinato a non sistemarsi, perchè lui non avrebbe mai considerato di sposarsi solo per tramandare il nome di famiglia.

Il destino comunque aveva in serbo di fargli incontrare una ragazza chiamate Eliza “lisa” Hutton.

lei era pochi anni più grande di lui, matura e saggia per natura e non era un’attrice. Inoltre lei non era affatto coinvolta con le arti marziali.

La coppia si incontrò nel 1990, nell’ufficio dove Eliza lavorava. E’ stato ampiamente riportato che Brandon si innamorò a prima vista.

Eliza dall’altra parte non provò da subito esattamente lo stesso, ma pensava che fosse quasi arrogante.

Sconosciuto a Eliza all’epoca, lo stesso giorno in cui lui la incontrò, telefonò al suo manager e amico Jan McCormack:” Jan,hai mai incontrato qualcuno a cui hai solo detto ciao e sperato che quella farà parte di tutto il resto della tua vita? beh io ho incontrato una ragazza cosi oggi”.

Sembrava essere cosi preso da lei e sapeva istintivamente che la sua vita non sarebbe più stata la stessa.

Quando la coppia si incontrò la seconda volta, Brandon era più se stesso e le cose andarono molto meglio secondo Eliza:”la seconda volta che ci siamo incontrati lui era diverso,molto carino” e la coppia iniziò a frequentarsi.

La famiglia e gli amici iniziarono a vedere un cambiamento nella sua natura ribelle dopo che incontrò Eliza. Era evidente quasi da subito che i due erano profondamente innamorati e presto divennero anche inseparabili. Eliza aiutava Brandon a pensare di mettere la testa a posto per la prima volta nella sua breve vita e lui capì che voleva restare con lei per sempre. In Eliza Brandon trovava un prezioso sistema di supporto, qualcuno che lo incoraggiava invece di imporre e provare a cambiarlo o controllarlo. Lei era l’equilibrio che Brandon aveva cercato a lungo, ma non aveva mai trovato prima di lei.

In un periodo molto frustrante per Brandon, il loro amore nascente e la loro amicizia divenne una fonte di forza che lo confortava.

Nella primavera del 1991 i due si trasferirono nel loro appartamento a Beverly Hills.

Eliza con tutto il rispetto rese Brandon una persona più premurosa, amabile e responsabile, lasciandogli la sua libertà.

In un’intervista nel 1991,lui spiegò quanto lei lo avesse aiutato nella recitazione:”è stata grande per la mia recitazione. l’amore ti insegna qualcosa di te stesso e questo ti insegna qualcosa sulla tua forza”. Durante l’estate del 1992, Brandon fece un tour per promuovere “rapid fire” ed Eliza lo accompagnò.

Lui la vedeva come una parte fondamentale della sua vita e la voleva con se dovunque andava.

Nonostante il profondo amore che lui aveva per Eliza, aveva paura di perderla. Linda in un’intervista del 1993 disse:”Brandon è spaventato all’idea di sposarsi. Questo deriva dal fatto che lui sa cosa vuol dire prendere un impegno con il cuore e poi perdere quella persona. Ha sofferto molto per la morte di suo padre e non vuole rivivere quel dolore”.

Nel 1992 Brandon aveva letto il copione de”il corvo”.

La giovane coppia assassinata era molto simile e lui ed Eliza, molto innamorata. Forse questo lo aiutò a capire che non poteva sprecare un altro momento.

Brandon portò Eliza a Venezia e li una sera tra fiori e champagne, si inginocchiò e le chiese di sposarlo, dopo 2 anni di fidanzamento. La loro felicità fu aumentata dal fatto che Brandon aveva ottenuto la parte di Eric Draven.

La coppia allora iniziò a pianificare il matrimonio, decisero di sposarsi a Ensenada, Messico.

Brandon iniziò a lavorare a “il corvo” e i due si trasferirono temporaneamente a Wilmington, north Carolina, dove sarebbe stato girato il film.

Eliza si occupava del matrimonio,tornando a Los Angeles quando ce n’era bisogno.

In un’intervista, quando gli fu chiesto di parlare del suo prossimo progetto, Brandon rispose:”inizia il 17 aprile e durerà per almeno 50 anni. mi sposo”.

Oltre a sposarsi, loro avevano intenzione di metter su famiglia immediatamente. Molte persone della troupe osservavano il loro stretto rapporto. Quando Brandon aveva un pò di tempo per se, di solito lo dedicava ad Eliza. anche mentre lavorava i suoi pensieri erano rivolti a lei.

più il 17 aprile si avvicinava,più Brandon diventava eccitato e impaziente, contando i giorni rimasti alla fine del film.

Nei mesi e nelle settimane prima di morire, lui aveva riflettuto su questa domanda: se fosse morto e avesse avuto l’occasione di tornare indietro, chi avrebbe voluto vedere? la sua risposta era sempre Eliza.

Durante le interviste spesso citava un paragrafo del libro di Paul Bowles “il tè nel deserto”:

“poichè non sappiamo quando moriremo,s iamo portati a pensare alla vita come ad un bene inesauribile. Eppure tutto accade solo un certo numero di volte, un numero davvero molto piccolo. Quante altre volte ricorderai un certo pomeriggio della tua infanzia, un pomeriggio che è cosi profondamente parte del tuo essere da non poter concepire la tua vita senza? forse 4 o 5 volte ancora. Forse anche meno. Quante altre volte guarderai sorgere la luna piena? forse 20. Eppure tutto sembra senza limite.”

La citazione significava cosi tanto per la coppia, che l’avevano messa sulle partecipazioni del matrimonio.

Eliza era tornata a Los Angeles. Poche ore prima di andare sul set il 30 marzo 1993, Brandon le parlò per l’ultima volta. Lei gli disse che le fedi erano finalmente arrivate dalla gioielleria. nessuno sapeva che non si sarebbero parlati mai più.

  Anche durante gli ultimi momenti della sua vita Eliza non era lontana dai suoi pensieri. Lui stava chiacchierando con la troupe del proprio matrimonio appena prima di essere sparato.

L’incidente accadde poco dopo mezzanotte e Brandon iniziò da subito a lottare per la sua vita.

Quando il suo migliore amico Jeff Imada chiamò Eliza per vedere come stava reagendo alla notizia dell’incidente, scoprì che nessuno l’aveva avvisata. Purtroppo quello che stava per dirle sarebbe stato un grande shock per lei.

Eliza all’inizio pensò ad uno scherzo, ma lui le disse che Brandon era stato ferito davvero,cosi andò subito all’aeroporto e prese il primo volo per andare da Brandon.

era in uno stato di panico, ma riuscì a chiamare la madre di Brandon per darle la notizia, ma Linda decise di non andare a Wilmington finchè non avesse saputo di più sulle sue condizioni.

Nessuno di loro sapeva esattamente cosa fosse successo o quanto la situazione fosse minacciosa.

Quando eliza arrivò alle 12,andò direttamente all’ospedale. Brandon era ora in coma ed era molto preoccupante. Lui era scivolato in uno stato di incoscienza poco dopo essere stato sparato e non riprese mai conoscenza.

Dopo aver passato un pò di tempo con Brandon, Eliza ebbe un incontro privato con il dottore, che la informò dell’impossibilità che Brandon ne sarebbe uscito fuori e dubitava che avrebbe superato la giornata. Subito dopo averle dato la notizia, il dottore fu chiamato per un’emergenza,che si rivelò l’ultimo tentativo di salvare la vita di Brandon.

Fu dichiarato morto alle 13:03 del 31 marzo 1993, 18 giorni prima di sposare l’amore della sua vita.

Eliza ricevette la devastante notizia e fu consolata dagli amici più stretti di Brandon. il suo amato Brandon se n’era andato e cosi anche le loro speranze di un lungo futuro insieme e il matrimonio che avevano progettato, che adesso non avrebbe avuto luogo.

il corpo di Brandon fu portato a Jacksonville per l’autopsia e in seguito a Seattle, dove fu sepolto accanto a suo padre, posto che sua madre aveva originariamente riservato per sè.

Il funerale privato si tenne a Seattle il 3 aprile 1993, solo ai familiari e agli amici più stretti fu permesso di assistere.

Il giorno seguente 250 persone tra amici e parenti parteciparono alla funzione commemorativa a Los Angeles.

Nessuno riusciva a credere che Brandon se ne fosse andato.

Eliza sapeva quanto fosse importante per Brandon il ruolo di Eric Draven e si adoperò per far finire il film, in modo da onorare il suo talento, perchè lei disse:”Brandon mi ha detto che questo era il suo ruolo più bello. So che vorrebbe fosse completato”.

si assicurò anche che i produttori e distributori non sfruttassero la morte di Brandon per promuovere il film.

E’ stato riportato che Eliza richiese più educazione riguardo la sicurezza di armi sui set.

Alla fine del film appare una dedica speciale

“per Brandon ed Eliza”.

Se qualcuno dimentica cosa andò perso davvero, essa lo riporta immediatamente all’attenzione. La storia d’amore interrotta non era finta. Era reale.

Due persone che volevano solo stare insieme adesso saranno divise per sempre.

****

Dove è Eliza adesso?

Dopo la morte di Brandon, Eliza con Linda si sono adoperate affinchè sui set cinematografici fosse usata maggior attenzione per l’uso delle armi, inoltre si sono adoperate affinchè il film The Crow venisse ultimato come sicuramente anche Brandon avrebbe voluto.

Dopo di chè, Eliza ha lasciato Hollywood nel 1994 per New York dove vi rimase qualche anno per poi lasciare la grande mela per dirigersi dalla sua famiglia in Missiouri. Questo perchè Los Angeles le ricordava troppo l’industria del cinema e ciò che era successo a Brandon.

Alla fine degli anni 90, Eliza torna a Los Angeles per lavorare nell’industria cinematografica.

Negli ultimi 10 anni ha fatto volontariato per i bambini sfruttati e maltrattati o che avevano subito violenza domestica (progetto di cui aveva discusso a lungo con Brandon. La coppia infatti aveva in programma la realizzazione di un film-denuncia proprio sulle violenze sui minori).

In questi ultimi anni Eliza ha ritrovato la tanto agognata e meritata felicità.

Indubbiamente una gran parte del suo cuore sarà per sempre riservata a Brandon e al loro grande amore, ma ha deciso di continuare la sua vita vivendola anche per Brandon che per lei avrebbe voluto esattamente questo.

***

Attenzione:

Dopo la morte di Brandon, Eliza è sprofondata in un inferno in cui ha visto cambiare per sempre se stessa e la sua anima per la tragica perdita subita.

Eliza stessa ha rifiutato qualsiasi tipo di contatto con i media e con i fans di Brandon che spesso non capiscono il suo dolore e continuano a cercarla.

Per favore, rispettate la sua privacy.

Non è stato facile per lei andare avanti con la sua vita senza Brandon e ciò che adesso vuole è soltanto vivere il proprio dolore da sola cercando di godersi la vita anche per Brandon che sicuramente apprezzerebbe il suo modo di comportarsi.

Su internet si leggono tante cattiverie sul conto di Eliza, ma i veri fans sanno quanto Brandon l’amasse e quanto la coppia fosse privata, quindi vi chiedo di non credere alle falsità che leggete su internet e vi prego di rispettare questa privacy che la coppia prima ed Eliza adesso cercano da sempre.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci