Faq

** Le Vostre Domande Frequenti **

In quale scena muore Brandon Lee?

Brandon muore nella scena dei flashback che vediamo all’inizio del film. È
il momento in cui Eric, dopo essere entrato nel suo appartamento, viene preso sottobraccio e portato davanti a Funboy che spara. Quello è lo sparo che uccise Brandon.

La scena originale è stata lasciata nel montaggio finale del film?

Ovviamente e fortunatamente NO. La scena presente nel film è stata realizzata dopo la morte di Brandon con una controfigura nei panni di Eric Draven. La scena originale in cui muore Brandon è stata inizialmente sequestrata dalla polizia di Willmington e successivamente distrutta o comunque fatta sparire.

Eliza era presente sul set la notte in cui Brandon muore?

No. Eliza si trovava a Los Angeles ad occuparsi degli ultimi preparativi del matrimonio che si sarebbe svolto di li a poco a Ensenada, Messico.

Esistono testimonianze del funerale di Brandon?

No. non esiste nessuna testimonianza del funerale di Brandon svolto il 3 aprile 1993. La famiglia Lee chiese privacy per poter vivere da sola questo dolore e tale privacy le fu concesso. Non esiste nessuna documentazione reperibile sul funerale di Brandon.

Eliza indossò il suo abito da sposa al funerale?

No. Eliza indossò il suo abito da sposa il giorno dopo il funerale e cioè il 4 aprile 1993 durante la commemorazione per Brandon svoltasi a Beverly Hills a casa di Polly Bergen, attrice e amica di Brandon con cui lui soleva giocare spesso a Backgammon. A tale commemorazione parteciparono circa 200 persone tra amici intimi e familiari di Brandon.

Brandon aveva figli?

No. Eliza e Brandon avevano progettato di mettere su famiglia immediatamente dopo il loro matrimonio, ma la tragica fine di Brandon non ha permesso la realizzazione del loro sogno.

Brandon è stato ucciso?

Non lo possiamo sapere. La realtà dei fatti è nota a tutti quanti. Chi vuole può vederci un omicidio ed altri ci vedono un incidente. Questo sito non prende nessuna delle due posizioni in quanto non eravamo la quando è successo.

Tutti i fans sono liberi di pensare quello che vogliono se le loro convinzioni sono basate su un riscontro concreto dei fatti.

Dove è sepolto Brandon?

Brandon riposa al Lake View Cemetery di Seattle accanto a suo padre Bruce Lee.

indirizzo:

1554 15th Ave E

Seattle, WA 98112 USA

Telefono:

(206) 322 – 1582

Brandon:

Lotto 276 East Side of Circular Driveway in center of cemetery

GPS:

Latitudine: 47.6333

Longitudine: 122.3158

Vicino alla tomba di Bruce c’è una piccola lastra di marmo. A chi appartiene?

La lastra di marmo è di origine molto vecchia. La sua incisione dice:

In Memory Of P.J. Malone Born July 26, 1837 Died Aug 5, 1879 Native of Co. Mayo Ireland

 

Come mai tra la filmografia di Brandon appare un film chiamato “Sex Logner Och Videovald” datato 2000?

In realtà questo film fu girato nel 1992. Brandon vi fa una piccola apparizione di 20 secondi. La scena prevede un Brandon piuttosto insolito fermo all’entrata di un pub vestito in modo molto bizzarro (orecchini da donna e codino) e risponde ad una richiesta di informazioni che un passante gli chiede. Alle sue spalle si può vedere Eliza. Il film è di origine svedese e Brandon vi prese parte dopo la richiesta del regista che conobbe durante la promozione di Rapid Fire.

La chitarra usata ne Il Corvo è quella di Brandon?

Non c’è certezza su questa cosa, ma riteniamo si trattasse proprio della sua in quanto Brandon prendeva molte lezioni di chitarra e voleva usare sempre la sua durante le riprese.
Comunque c’è da sottolineare che la chitarra usata nel film non è una ma sono due: la prima è una Ibanez nera modello EX e si vede nelle scene dei flashback. La seconda invece è una standard Fender Stratocaster a 6 corde. La vediamo nel negozio di Gideon e quando Eric suona sul tetto.

Cosa significa l’incisione cinese sulla lapide di Brandon?

Quell’incisione non è altro che il suo nome cinese. Si legge Lee Gwok-Ho e significa “Eroe Nazionale”

Nell’ultima intervista Brandon cita un pezzo che dice:

Because we don’t know when we will die, we get to think of life as an inexhaustable well. Yet everything happens only a certain number of times, and a very small number really. How many more times will you remember a certain afternoon of your childhood, some afternoon that is so deeply part of your being that you can’t even conceive of your life without it. Perhaps four or five times more, perhaps not even that. How many more times will you watch the full moon rise? Perhaps 20. And yet it all seems limitless.

è suo?

No.

La frase è tratta dal libro  The Shaltering Sky (il tè nel deserto) di Paul Bowles. La sua traduzione é:

Siccome non sapremo quando moriremo, siamo portati a pensare alla vita come un bene inesauribile. Ma ogni cosa accade solo un numero di volte.. un numero molto piccolo veramente. Quante volte ricorderai un certo pomeriggio della tua infanzia? un pomeriggio che è cosi parte del tuo essere da non poter concepire la tua vita senza? forse 4 o 5 volte, forse mai. Quante volte guarderai la la luna piena sorgere? forse 20 e tutto sembrerà senza limite.

La frase colpì cosi tanto Brandon ed Eliza che decisero di usarla nelle partecipazioni del loro matrimonio.

Annunci